Le Cave di Pietra

Il territorio di Zovencedo è costellato di cave di pietra sotterranee, alcune ancora in attività, da cui si estrae da secoli la famosa Pietra di Vicenza.
Fin dal passato questa particolare pietra calcarea, di colore chiaro e facile da lavorare, è stata molto richiesta da architetti e scultori. Utilizzata in passato per creare gran parte delle straordinarie opere che ornano palazzi e giardini in tutto il Veneto, viene tutt’ora esportata in tutto il mondo per la realizzazione di pregiati elementi architettonici.

La Cava Cice

La Cava Cice, una delle più importanti cave di pietra di Zovencedo di proprietà pubblica, ben rappresenta questa attività che per secoli è stata alla base dell’economia locale,
recuperata come parte del progetto di risanamento dall’Amministrazione comunale di Zovencedo, questa antica cava di pietra è ora una delle principali attrazioni del paese.
E’ costituita da ambienti molto ampi caratterizzati da suggestivi soffitti, modanati dalle tracce geometriche lasciate dall’estrazione dei blocchi di pietra.
La sala centrale ospita regolarmente eventi, spettacoli e concerti, mentre in una sala laterale è allestito il Museo della Pietra,
in cui viene illustrato come si svolgeva nel passato questa attività, e dove si possono osservare gli attrezzi e le tecniche impiegate per l’estrazione e la lavorazione della pietra.

 

La Cava Arcari

Straordinaria cava, di proprietà privata e ora non più attiva, si sviluppa su una notevole estensione e
ha la particolarità di avere al suo interno bacini d’acqua molto suggestivi, formatisi nel tempo grazie a una percolazione naturale dall’alto di umidità e acqua piovana.
La cava è raggiungibile percorrendo un breve sentiero immerso nella natura, dove è possibile osservare svariate specie arboree e floreali native di questo luogo.